Download Antiche saghe nordiche by A cura di Marcello Meli PDF

By A cura di Marcello Meli

Show description

Read or Download Antiche saghe nordiche PDF

Similar italian_1 books

La fitoterapia in uno sguardo

Le droghe vegetali, a differenza dei farmaci di sintesi (o artificiali), contengono più sostanze farmacologicamente attive: tra queste si stabiliscono dei sinergismi e degli antagonismi che caratterizzano l’azione terapeutica del preparato vegetale (fitoterapico). Tuttavia, in step with molte droghe vegetali queste interazioni non sono country ancora del tutto chiarite e tuttora se ne ignora il meccanismo d’azione.

Al di là di ogni ragionevole dubbio. La teoria dell'evoluzione alla prova dell'esperienza

L. a. decifrazione del corredo genetico di numerosi animali, incluso l'uomo, e los angeles loro analisi comparata hanno confermato senza ombra di dubbio le potenti intuizioni che portarono Darwin a elaborare los angeles sua teoria sull'evoluzione della vita da un unico discendente comune. Il DNA, protagonista assoluto di "Al di là di ogni ragionevole dubbio", è da questo punto di vista un vero e proprio libro dove sta scritta l. a. nostra storia, di individui e di specie, e dove sono contenuti gli indizi rivelatori della nostra diversità e di come essa si sia evoluta.

Extra info for Antiche saghe nordiche

Example text

Bene, quindi, menzionare almeno le opere principali di questa tradizione. Fra le opere in prosa, che comprendono oltre alle saghe opere storiche e giuridiche, occorre citare la Landnámabók (“Libro dell’insediamento”) che descrive minuziosamente la colonizzazione dell'Islanda, riportando i nomi dei coloni e dei loro discendenti fino al 930. Ancora notevole è la Íslendingabók (“Libro degli Islandesi”), prima opera scritta in una lingua volgare scandinava, nella sua versione originaria da Ari Þorgilsson (1068-1148), di cui però possediamo una recensione più tarda.

Di notevole interesse è anche la Saga dei Volsunghi (Völsungasaga) che, in larga parte, parafrasa in prosa i carmi eroici dell'Edda poetica. È anch'essa ascrivibile alla seconda metà del secolo XIII. Particolarissima appare poi La saga di Hervör e di re Heiðrekr (Hervararsaga ok Heiòreks konùngs) che, nonostante i cospicui brani in prosa, pare configurarsi come un piccolo Canzoniere eddico, assemblata ancora nel XIII secolo. Opere poderose sono poi la Saga di Grettir figlio di Asmundr (Grettissaga Ásmundarsonar), che racconta le vicissitudini dell'eroe islandese Grettir vissuto nel X secolo, ma composta fra il 1320 e il 1330, e la Saga degli Sturlunghi (Sturlungasaga), che narra le vicende susseguitesi in Islanda fra il 1117 e il 1264.

La poesia scaldica impiega strutture metriche di inaudita difficoltà, un lessico arcaico che si configura sostanzialmente come un gergo, figure retoriche elaborate e spesso non facilmente decifrabili, un particolare e innaturale ordine sintattico. La poesia scaldica ha pochi soggetti: fama e infamia per il principe, a seconda che questi interpreti adeguatamente o meno i valori che la società gli riconosce come propri (generosità, valore in guerra, clemenza con i sudditi, misura nel comportamento); componimenti erotici (è il caso dello scaldo Kórmakr, attivo in Islanda fra il 930 e il 970); componimenti religiosi, specie dopo l'introduzione del cristianesimo.

Download PDF sample

Rated 4.79 of 5 – based on 7 votes